La Banda “F. Cilea” Città di Oppido Mamertina, è una delle più antiche della regione ed è un esempio considerevole di continuità.
La sua data di nascita si colloca intorno al 1830. Fu fondata per opera del maestro Luigi Giofrè, di Cittanova, che la diresse fino al 1852.
Nel 1864, su richiesta del suo direttore Agostino Grillo, la Banda di Oppido venne inserita tra le Bande Musicali Nazionali.
Nel 1874 la direzione della banda fu assunta dal maestro compositore Achille Longo. All’epoca la banda che era sovvenzionata dal comune, era tenuta a suonare in piazza, gratuitamente due volte la settimana, il giovedì e la domenica. Con il maestro Longo la banda assunse una certa fisionomia e anche una buona fama, e si esibì in diversi centri della regione.
Nel 1901 la banda si divise e un gruppo di dissidenti ne formò una seconda, si chiamarono Banda Bianca e Banda Rossa, e furono espressione delle opposte fazioni politiche che allora si contendevano la guida del Comune, i cattolici e i socialisti. Nel 1907 le due bande si riunificarono sotto la direzione del maestro Ranieri, al quale successero i maestri Calì e il celebre Vincenzo Nostro, di Seminara. con il quale la banda acquistò una certa notorietà e il suo organico raggiunse i 60 elementi.
Nel 1934 fu diretta dal Maestro Angelo Angelini, furono questi gli anni più importanti della banda che fu presente in moltissimi centri della Calabria.
Nel 1958 la direzione è affidata al maestro Raffaele Monteleone, di Varapodio, con il quale la Banda riacquista notorietà e raggiunge un organico di 50 elementi. Con l’uscita di scena del maestro Monteleone il ciclo della Banda di Oppido può ritenersi concluso.

Nel marzo del 1976, per opera di un grande gentiluomo e Maestro Giuseppe Molluso, nasceva il Complesso Bandistico “ Maria S.S. Annunziata “. Capobanda venne nominato Luigi Barbaro il quale insieme ad altri membri, Manunzio Antonino (Capobanda Amministrativo), fratelli Zaffino, fratelli Schicchitano, fratelli Fazio, Pasquale Zindato, Pezzimenti Luigi, Antonino Moschella, Carlo Muratore, Brunetta Antonio, diedero vita ad una realtà musicale che suscitò grande successo tra i cittadini oppidesi.

L’ anno successivo il Complesso Bandistico “Maria S.S. Annunziata si esibiva sulle scalinate del Sagrato della Cattedrale diretta dal Maestro Giuseppe Molluso suonando diversi pezzi di opere quali la Vedova Allegra, L’Ave Maria di Gounod, Sangue Viennese e un celebre Canzoniere Napoletano. Da allora per piu’ di un ventennio la banda svolse la sua attività perlopiu’ in manifestazioni religiose e le redini della banda dopo la morte del Maestro Molluso furono affidate al Maestro Stefano Scicchitano e al Capobanda Santo Fazio.
Nel 1997, viene eletto Capobanda Giovanni Carpinelli e la direzione musicale è affidata al giovane Maestro Gaetano Pisano, i due si pongono come obiettivo principale quello di far ritornare la banda di Oppido ai fasti di un tempo.
Da qui partono numerose iniziative volte a migliorare la qualità della musica, e far riaccendere quell’entusiasmo ormai da qualche tempo perduto. Dopo circa un anno la banda infatti si esibisce sul palco in occasione del primo Raduno Bandistico Oppidese, aprendo un ciclo musicale che porterà grandi soddisfazioni, grazie soprattutto alla caparbietà del giovane Maestro Gaetano Pisano.
Nel 1998 il Complesso Bandistico si esibisce sul palco in occasione dei festeggiamenti della Madonna Annunziata, suonando vari pezzi d’opera, quali l’ Intermezzo della Cavalleria Rusticana, La Gazza Ladra, Il Barbiere Di Siviglia ,Verdiana e un Canzoniere di musica leggera. Il concerto viene dedicato alla memoria del Maestro Giuseppe Molluso.
Il 26 Febbraio del 2001 rappresenta una data storica per la Banda. viene stipulata una convenzione con il comune di Oppido Mamertina divenendo cosi’ Banda Municipale, tutto questo grazie soprattutto all’operato dell’ Avv. Antonello Freno Sindaco di Oppido Mamertina e a tutta l’Amministrazione Comunale. Dopo aver fatto delle indagini Storiche sull’ ultima Banda Municipale di Oppido Mamertina che portava il nome di F. Cilea l’ attuale Sindaco suggerisce la nuova denominazione al Complesso Bandistico che è
“ Ass. Maria S.S. Annunziata Banda Municipale F. Cilea “
Oggi il Complesso Bandistico è l’ unico esistente in Oppido Mamertina ed è composto da 40 elementi; vanta un buon repertorio musicale che abbraccia vari generi, dal tradizionale classico al sinfonico a trascrizioni di musica leggera italiana e straniera,ma anche molte composizioni originali per banda.
Il Complesso Bandistico negli ultimi anni ha partecipato a vari Raduni e Concorsi riscuotendo ottimi successi.
La direzione della banda dal 2001 è affidata a due maestri, Gaetano Pisano e Stefano Calderone, entrambi diplomati in clarinetto presso il conservatorio “ F. Cilea “ di Reggio Calabria. Inizia un nuovo percorso didattico improntato sul nuovo modo di fare Banda e ricevendo buoni risultati. Nel 2002 partecipa al 1° Concorso “Suoni D’Aspromonte “ classificandosi 5° nella graduatoria generale della 3° categoria e ricevendo un punteggio di premio di 2° fascia .Il nuovo percorso didattico consiste nell’ incontro con Maestri di grande fama Nazionale come Lorenzo Pusceddu, Michele Netti , Daniele Carnevali. L’associazione dal 2000 organizza nel mese di agosto il festival Mamertino che vede l’esibizione di diversi Complessi Bandistici regionale ed interregionali. Nel 2004 ha partecipato al 1° festival città di Capo D’Orlando e al !° festival “Suoni D’ Aspromonte” città di Delianuova che ha visto la presenza straordinaria di maestri come Daniele Carnevali ,Lorenzo Pusceddu, Marco  Somadossi.

Nel 2005 partecipa al concorso città di Cetraro classificandosi terza. Sempre nel settembre 2005 nasce la banda giovanile formata dai ragazzi facente parte dell’organico del complesso bandistico e partecipa alla sezione giovanile del concorso Suoni d’aspromonte, classificandosi al terzo posto.

Nell’aprile 2006 organizza una manifestazione di grande valore artistico, infatti ospita presso il Cinemateatro Comunale l’Orchestra Mediterranea Città di Amantea con la partecipazione straordinaria di uno dei più celebri solisti mondiali, Steven Mead.

Nel 2007 è tra le bande che dano vita alla Federazione Bande Calabresi e partecipa al 1° Concorso di Assegnazione indetto dalla stessa FBC presso il Teatro Siracusa di Reggio Calabria.

A Giugno 2008 partecipa al Concorso Ama Calabria classificandosi al secondo posto con un puntuggio di seconda fascia premio.

Nel 2009 concorre al  Concorso nazionale “la bacchetta d’oro di Fiuggi, ottenendo il terzo premio co 80/100, e al concoso A.M.A. Calabria ottenendo il primo premio con voti 94/100.

Attualmente la Banda è diretta dal maestro Stefano Calderone. Il capobanda attuale è Giovanni Carpinelli il Presidente Giuseppe Scicchitano.